Come preservare nel tempo il cuscino per la cervicale

Ovviamente quando ci capita di avere dei dolori al collo o dormire male, spesso il medico o il nostro fisioterapista ci consigliano l’acquisto di un cuscino per la cervicale per la notte, ed esercizi di postura per il giorno.

Di sicuro quando andiamo ad utilizzare questo tipo di cuscini possiamo ottenere una serie di benefici, e ci accorgiamo fin dai primi giorni che sarà più semplice dormire meglio ed essere più attivi di giorno, e i dolori al collo si andranno affievolendo man mano. La cervicale è quella porzione piccola ma importante della colonna vertebrale, una qualsiasi contrattura o infiammazione della cervicale comporta delle ripercussioni sulla saluta di tutto il corpo. Migliorare la qualità del sonno e della postura mentre siamo stesi a letto va ad influire su una serie di problemi che non sapevamo nemmeno essere collegati dalla cervicale. Le vertebre cervicali sorreggono il peso della testa e non è poco, e ci consentono la rotazione del capo e la massima mobilità. Vanno a subire più di altre lo stress quando facciamo un lavoro sedentario e sono quelle che rischiano di infiammarsi di più. Inoltre i problemi che abbiamo al collo non rimangono mai solo nel collo, come accennato, si ripercuotono anche sulla respirazione e sulla mobilità del corpo e sulla schiena. Proprio per questo motivo negli anni sono stati creati e sviluppati tantissimi modelli nuovi di cuscino che cercano di migliorarsi costantemente, se volete sapere qualsiasi informazione in merito a cuscini p offerte in commercio,visitate il sito www.cuscinipercervicale.it.

I cuscini per la cervicale che possiamo trovare oggi sono costruiti con due tipologie di materiali, abbiamo cuscini che presentano la schiuma di lattice e cuscini in memory foam. Entrambi questi materiali sono di origine naturale e sono trattati per rendere il cuscino piuttosto solido e al tempo stesso assecondare la postura del collo e sostenerlo. Il fatto che siano materiali naturali è un fattore positivo ulteriore, dato che sono indicati per pelli sensibili, e sostanzialmente sono anche anallergici. Ovviamente questo tipo di cuscini hanno delle forme prestabilite, che vanno scelte in base alle proprie esigenze. La manutenzione è minima ma va seguita alla lettera dato che non si tratta di cuscini standard, perciò il lavaggio varia in base al materiale.