Caratteristiche di un aspirapolvere di qualità

L’aspirapolvere rientra tra gli elettrodomestici più amati e diffusi in assoluto, ed è presente in quasi ogni casa. Nonostante la sua grande popolarità non tutti conoscono bene questo prodotto, e al momento dell’acquisto tale lacuna potrebbe farli incappare in un investimento a dir poco sbagliato. Per potervi porre rimedio abbiamo pensato di stilare una classifica delle migliori aspirapolvere , ed evidenziare le loro caratteristiche comuni. Tra queste troviamo:

      La facilità d’uso e l’impugnatura ergonomica, che ci consentono di sfruttare con semplicità l’apparecchio, e di trasportarlo in giro per la casa con altrettanta comodità. Se il prodotto non è maneggevole potremo essere scoraggiati dall’utilizzarlo;

      Un cavo abbastanza lungo, che per gli stessi motivi di sopra ci permette di muoverci liberamente nell’ambiente, senza dover cambiare continuamente presa di corrente per alimentare l’aspirapolvere;

      Un motore potente, che possa facilmente aspirare polvere e detriti presenti su tutti i pavimenti con estrema rapidità. In caso contrario la pulizia potrebbe non risultare poi così efficace, e saremo costretti a passare sullo stesso punto più di una volta o intervenire con ulteriori prodotti per la pulizia;

      Un aspirapolvere dotato di un serbatoio capiente, e di un filtro altrettanto funzionale, ci consentirà di avere performance migliori con il minimo sforzo. Per questo occhio a queste due componenti, spesso sottovalutate ma fondamentali;

      Gli accessori e gli optional non sono obbligatori, ma a parità di prezzo è bene scegliere un modello che ne sia provvisto. Così avremo modo di pulire diversi tipi di superfici, igienizzare tessuti e materassi, o espletare ulteriori funzioni che invece richiederebbero l’intervento di un ulteriore elettrodomestico.

Dopo aver tenuto conto di tutti questi dettagli dobbiamo metterli a confronto con quelle che sono le nostre personali esigenze. Ovvero dovremo adattare tali caratteristiche per renderle funzionali a ciò di cui abbiamo realmente bisogno. Prendiamo quindi in considerazioni dati come la metratura della casa che andremo a pulire con l’apparecchio, il grado di sporco che potremo trovarvi, e così via. Per ultimo occhio al prezzo, che deve per forza rientrare nel budget che ci siamo prefissati per l’acquisto. Non fatevi ingannare però da offerte decisamente allettanti, ma che nascondono insidie.